Programma Mystfest 2017

Nel mondo del Giallo esistono 3 certezze: il postino bussa sempre due volte, l’ assassino è il maggiordomo e il Premio Gran Giallo Città di Cattolica.

Giunto alla 44ª edizione, torna infatti puntuale il primo e più antico concorso rivolto al miglior racconto inedito del mondo del giallo e del mistero organizzato dal Comune di Cattolica Assessorato alla Cultura – Ufficio Cinema-Teatro in collaborazione con Il Giallo Mondadori.

Nato nel 1973 dall’estro creativo di Enzo Tortora con Alberto Tedeschi e Oreste del Buono si fonda sulla passione per il giallo e il noir di tanti italiani e sul lavoro, l’analisi attenta, l’esperienza e  il fiuto di una giuria d’eccezione formata da: Cristiana Astori, Annamaria Fassio, Franco Forte, Carlo Lucarelli, Valerio Massimo Manfredi, Marinella Manicardi, Andrea G. Pinketts e Simonetta Salvetti.

Da sempre per i partecipanti il Premio diventa una trampolino di lancio verso il mondo della narrativa italiana di genere: Secondo Signoroni, Loriano Macchiavelli, Carlo Lucarelli e Andrea G. Pinketts sono solo alcuni dei nomi dei grandi che annoverano la vittoria del Premio Cattolichino nel loro Palmarès.

La pregiuria formata da Michele Catozzi, Diego Di Dio, Antonino Fazio, Diego Lama e Ilaria Tuti, ha selezionato la rosa dei 10 finalisti riportati in calce. Tra questi si nasconde il vincitore, che verrà incoronato alla fine di una manifestazione interamente dedicata al Giallo e al noir, con un programma ricco e articolato.

L’apertura del festival, mercoledì 21 Giugno vedrà il Gran Giallo diventare “piccolo” ma solo per il target di riferimento del pubblico. Nasce infatti dalla collaborazione con la collana Piccoli Brividi Mondadori un giallo itinerante per bambini. Kids Corner e photocall saranno collocati nei principali luoghi della città con regali e sorprese per giallisti in erba.  I piccoli  detective  troveranno i punti gialli al Parco della Pace il 21 giugno alle ore 17.00 e in Piazza Mercato alle ore 20.00 e in Piazza I Maggio il 22 e 23 Giugno alle ore 21.00.

Al  True Crime e al processo mediatico sarà invece dedicata la serata di giovedì 22 giugno. Dalla cronaca nera al giallo in TV e al cinema, protagoniste saranno le vicende criminali che hanno diviso l’opinione pubblica. All’incontro interverrà Raffaele Sollecito, assolto nell’ambito del processo per l’omicidio della studentessa Meredith Kercher, che offrirà la propria testimonianza sugli aspetti umani e mediatici della vicenda che lo ha visto coinvolto. Sul palco della principale piazza della Regina, alle ore 21, saliranno con lui lo psichiatra Alessandro Meluzzi, il criminologo e investigatore Fabio Federici e il critico cinematografico Valerio Caprara che affronterà il tema della trasposizione televisiva e cinematografica del crimine. Il dibattito sarà moderato dalla giornalista Ilaria Mura, volto femminile della trasmissione Quarto Grado.

Come nei miglior topos letterari anche gli scrittori tornano sempre sul luogo del delitto ovvero al Premio che per molti di loro ha rappresentato l’inizio della carriera letteraria. Venerdì 23 giugno alle ore 21, in Piazza I Maggio, Diego Di Dio, Diego Lama e Andrea Franco presenteranno i loro ultimi lavori e al dibattito, moderato da Franco Forte, direttore de I Gialli Mondadori parteciperanno anche Cristiana Astori e Gianfranco Marzano autori della nuova serie a fumetti The Professor e Andrea G. Pinketts, storico giurato del Premio che ci farà conoscere il suo nuovo romanzo Sangue di Yogurt.

La serata proseguirà varcando idealmente La porta rossa. La fortunatissima serie tv firmata Carlo Lucarelli sarò lo spunto per parlare del poliziesco, del romance e del paranormale insieme allo scrittore e al protagonista della fiction, l’attore Lino Guanciale.

Gli autori e gli ospiti si alterneranno anche ai microfoni dello Spazio°Z, in via Del Prete 7/A, in  un ciclo di interviste pomeridiane nate dalla collaborazione con la Libreria Sogni e Bisogni e Radio Talpa.

Le cerimonie di premiazione caratterizzeranno la prima parte della sera di Sabato 24 giugno. Verranno infatti premiati il racconto vincitore del Premio Gran Giallo città di Cattolica che sarà pubblicato in appendice ad un’ edizione de I Gialli Mondadori, e insieme a lui verrà incoronato anche Fabiano Massimi, autore di Memento Vivi, trionfatore dell’ambito premio “Alberto Tedeschi”, il prestigioso concorso intitolato alla memoria dello storico direttore de Il Giallo Mondadori riservato ai romanzi gialli italiani inediti, nato a Cattolica nel 1980.

Ma come solo nei migliori thriller, noir e gialli, un colpo di scena caratterizzerà l’ultima serata del Premio. Il festival si chiuderà infatti con un’ apertura. Il 24 giugno in collaborazione con il Circolo del Cinema Toby Dammit e Giometti Cinema verrà infatti inaugurata l’arena cinematografica, in Piazzetta Pritelli, che trasformerà Cattolica in un cinema sotto le stelle per tutta l’estate. Per celebrare l’evento, l’arena ospiterà i festeggiamenti di un compleanno cinematografico: Suspiria, celebre pellicola del maestro dell’horror italiano Dario Argento compie 40 anni. Per l’occasione verrà proiettato il film in una veste inedita. In arrivo a Cattolica un evento epico di quelli che capitano una volta ogni decade, i Goblin di Claudio Simonetti si esibiranno dal vivo eseguendo l’intera colonna sonora dal vivo.

Claudio Simonetti e i suoi Goblin sono di certo uno dei progetti musicali provenienti dal nostro paese più apprezzati all’estero: l’eccentrico compositore Italo Brasiliano durante la sua onorata carriera ha avuto modo di scrivere dei pezzi di storia della musica italianana e internazionale, come le colonne sonore di film come Suspiria, Profondo Rosso, Phenomena, Zombi e molti altri ancora,diventando un vero e proprio nome culto per tutti gli appassionati di musica.

Madrina d’eccezione della serata sarà l’interprete del film Stefania Casini.

La nuova arena cinematografica proseguirà la sua programmazione, domenica 25 giugno,  con l’anteprima del film In a Lonely Place del regista riminese Davide Montecchi. Premiato come miglior opera prima al TOHorror Film Fest a Torino e miglior film all’Aquila Horror Film Festival all’Aquila, il film, girato interamente a Rimini con cast artistico e tecnico di Rimini, il film ha partecipato alla selezione ufficiale del Bloody Horror International Film Festival a Ottawa (Canada).  Il regista e la sceneggiatrice Elisa Giardini saranno presenti alla serata insieme al cast.

Non è un mistero che anche quest’anno non mancheranno: enigmi e misteri, divertimento, approfondimento e voglia di camminare sempre sul filo della finzione, ma anche della realtà.

Nessun Commento

Aggiungi il tuo commento

Your email address will not be published.