Oscar 2014: Le previsioni

US-ENTERTAINMENT-ACADEMY AWARDS-NOMINATION ANNOUNCEMENT

DGA – Directors Guild Awards – sindacato registi di Hollywood
PGA – Producers Guild Awards – sindacato produttori di Hollywood
SAG – Screen Actors Guild Awards – sindacato degli attori di Hollywood

Film e regia: Sembra sempre più vicina la statuetta ad Alfonso Cuaròn come miglior regista dell’anno dopo la vittoria ai DGA e ai Golden Globe. Ma non è ancora così scontata la vittoria per il Miglior Film, anzi, ancora sembra essere una delle statuette più vacillanti. La stragrande maggioranza di critici e bookmaker sta scommettendo su 12 Anni Schiavo, Golden Globe come miglior film drammatico. Gravity e 12 Anni Schiavo hanno ottenuto un’insolita vittoria ai PGA come ex aequo (questo era il principale indicatore per gli Oscar), lasciando ancora più suspence per la notte degli Oscar!

Attore protagonista: Corsa a due tra i vincitori dei rispettivi Golden Globes: McCounaghey sicuro vincitore all’80%. La ribalta per DiCaprio pare ancora abbastanza improbabile.
Attrice protagonista: Qui la corsa è già chiusa al 90% con la certa vittoria di Cate Blanchett, nonostante le ottime Judi Dench e Sandra Bullock.
Attori non protagonisti: Anche qui le cose sembrano già scritte. Se Jared Leto fresco di Golden Globe non si portasse a casa anche l’Oscar sarebbe uno scandalo, ma non dovrebbe avere problemi neanche Jennifer Lawrence che farebbe doppietta con l’Oscar dello scorso anno per Il Lato Positivo, come attrice protagonista. L’unica a poterla battere potrebbe essere Lupita Nyong’o forte del SAG Awards ed in netta crescita negli ultimi giorni.

Sceneggiatura originale: Qui le cose si fanno interessanti in un anno di ottimi sceneggiati come Blue Jasmine, Nebraska e Dallas Buyers Club. Ma i Golden Globe e i Writers Guild Awards dicono Her unanime. Potrebbe avere qualche scarsa chance solo American Hustle.
Sceneggiatura adattata: Qui i Writers Guild Award hanno detto Captain Phillips, ma era forzatamente assente 12 Anni Schiavo che è stato apprezzatissimo in patria. Perciò quest’ultimo per noi è il favorito nella categoria degli adattamenti che i Golden Globe ancora accorpano assieme alle sceneggiature originali in un’unica categoria di Miglior Sceneggiatura. Il nostro vincitore morale: The Wolf of Wall Street scritto da Terrence Winter.

Film straniero: Nonostante Il Sospetto sia un signor film e i restanti 3 non li abbiamo ancora visti, La Grande Bellezza dovrebbe venire incoronato definitivamente come miglior film non in lingua inglese dell’anno. Sicuri al 99%!
Animazione: Con l’assenza di Monsters University e la non ottima critica con l’ultimo Miyazaki, la vittoria per Frozen pare già scontata (soprattutto dopo la vittoria del PGA come miglior film animato), nonostante abbia ancora qualche piccola chance Cattivissimo Me 2, forte degli ottimi incassi.
Documentario: Qui niente è mai scontato. Il candidato favorito pareva essere The Act of Killing, ma ci siamo dovuti ricredere dopo l’inaspettata vittoria di The Square ai DGA e l’ancora più sorprendente vittoria di We Steal Secrets: The Story of Wikileaks ai PGA. Quest’ultimo doc non è neanche presente nella cinquina che concorrerà agli Oscar.

Fotografia: Tra le 5 fotografie, tutte ottime, la spunterà quasi sicuramente quella cine-tecnologica di Gravity.
Montaggio: Qui se la giocano American Hustle e Captain Phillips, vincitori degli ACE Eddie Awards. Noi diciamo Captain Phillips, nell’anno in cui The Wolf of Wall Street, assente dai 5, forse meritava più di tutti.
Effetti Speciali: Gravity e basta. La categoria più scontata di tutte per un film che rinnoverà la tecnologia nel cinema moderno.

Scenografia: E’ la categoria de Il Grande Gatsby, classico film che esalta il mestiere dello scenografo. L’unico a poterlo scalzare è Gravity.
Costumi: Vedi sopra. Il Grande Gatsby è il film da battere. Qui l’outsider è American Hustle.
Make up: Nella categoria in cui è presente anche Jackass (!), l’unico possibile vincitore è Dallas Buyers Club.

Colonna sonora: Nonostante la storica 49esima nomination per John Williams (Storia di Una Ladra di Libri), probabilmente la spunterà all’ultimo Steven Price per Gravity.
Canzone: Dopo l’esclusione di Alone Yet Not Alone dai 5 candidati e nonostante la vittoria degli U2 con Ordinary Love ai globi, probabilmente la migliore canzone sarà Let It Go di Frozen.
Montaggio e missaggio Sonoro: In entrambe le categorie (che sembrano simili ma non lo sono affatto) è Gravity il miglior favorito in entrambe dopo aver vinto ai Motion Picture Sound Editors Golden Reel Awards.

Cortometraggio: In leggero vantaggio su tutti parrebbe essere l’inglese The Voorman Problem che vede la partecipazione di Martin Freeman come uno psichiatra che deve risolvere il problema di Voorman, un paziente che si crede Dio. Il corto sarà prodotto per realizzarne un lungometraggio.
Cortometraggio animato: Quasi certa la vittoria del ritorno di Topolino sui televisori, con il corto Tutti in Scena (qui potete vedere una clip).
Cortometraggio documentario: I rumors danno per certo vincitore The Lady in Number 6, corto doc sulla più anziana pianista vivente (109 anni!) sfuggita miracolosamente alla Shoah.

447246625_640

Ecco la lista veloce con le nostre previsioni:

Film: 12 Anni Schiavo
Regia
: Alfonso Cuaròn
Attore protagonista: Matthew McCounaghey
Attrice protagonista: Cate Blanchett
Attore non protagonista: Jared Leto
Attrice non protagonista: Jennifer Lawrence
Sceneggiatura originale: Her
Sceneggiatura adattata: 12 Anni Schiavo
Film straniero: La Grande Bellezza
Animazione: Frozen
Documentario: The Square
Fotografia: Gravity
Montaggio: Captain Phillips
Effetti Speciali: Gravity
Scenografia: Il Grande Gatsby
Costumi: Il Grande Gatsby
Make Up: Dallas Buyers Club
Colonna sonora: Gravity
Canzone: Let It Go – Frozen
Montaggio Sonoro: Gravity
Missaggio Sonoro: Gravity
Cortometraggio: The Voorman Problem
Cortometraggio animato: Tutti in Scena!
Cortometraggio documentario: The Lady in Number 6

 

In questo caso ecco come finirebbe (vittore/nomination):

• 6/10 – Gravity
• 3/6 – Dallas Buyers Club
• 2 /9 – 12 Anni Schiavo
• 2/2 – Frozen – Il regno di ghiaccio
• 2/2 – Il Grande Gatsby
• 1/10 – American Hustle – L’apparenza inganna
• 1 /6 – Captain Phillips – Attacco in mare aperto
• 1/5 – Her
• 1/3 – Blue Jasmine
• 1/1 – La Grande Bellezza
• 0/6 – Nebraska
• 0/5 – The Wolf of Wall Street
• 0/4 – Philomena
• 0/3 – Lo Hobbit – La desolazione di Smaug
• 0/2 – A proposito di Davis
• 0/2 – The Grandmaster
• 0/2 – I segreti di Osage County

oscar-620x350

Nessun Commento

Aggiungi il tuo commento

Your email address will not be published.